Archivi tag: semi di finocchio

finocchio e anice

fiori di finocchio di fine agosto
fiori di finocchio essiccati a fine agosto (click a ingrandire)

FINOCCHIO Selvatico (Foeniculum sylvestre
fior e semi di Finocchio, zuppe ed infuso
due foglie Finocchiella, aroma per piatti
è sapore e digestione, in vino o insalate
come salvia e rosmarino, perenne solare

disdegnano lumache, odore di Finocchio
Finocchio inibisce, i fagioli e pomodoro
Finocchio crudo-cotto, stimola più latte
in capre ovi bovini, e donne con infante

Foeniculum dal latino Foenum, fieno, inglese fennel, sardo fenuggiu, è una pianta perenne ed elegante che ama il sole di oliveti e terreni incolti, suo parente è la Finocchiella (foeniculum vulgare, capillaceum, piperitum), colta a fin inverno (parte tenera e foglie filiformi) e ottima se cotta assieme alle sardine per condire la pasta: Finocchiella sposa bene ad acquacotte e zuppe di Pane, con pezzetti di cipolla cruda, olive e fagioli cotti alla pignatta. Finocchio e Finocchiella son molto diffusi negli oliveti, il fusto del Finocchio selvatico raggiunge 2 metri; i fiori, disposti in grandi ombrelle sono piccoli e gialli con corolla di cinque petali, compaiono a giugno-agosto; i semi sono molto profumati e vanno colti nell’autunno del secondo anno di vita. Finocchio è da sempre usato: il verbo infinocchiare deriva dal fatto che nel Medioevo, gli osti veneziani offrivano spesso ai clienti pezzi di finocchio che, con il loro sapore piccante, impedivano al palato dei bevitori di discernere il vino buono dalla ciufega. I medici Salernitani scrissero: finocchio volgare spinge i soffi fuori dal sedere, mentre fiori e semi possono stimolare il latte nelle puerpere e nel bestiame gravido. Continua la lettura di finocchio e anice