Enzimi e clorofilla, Papaia e Spirulina
reazion acido latte, formaggi e tofu cina
tra Polline e glucosio, il Miele è medicina
velen è apipuntura, con propol cera fina
sommario quartine


  a b c d
 

enzimi e clorofilla, Papaia e Spirulina

 

Son microrganismi, piccoli aggraziati

Folletti fate e ninfe, ovunque dimorati

Provengon dimensione, parallel del canto

In terra richiamati, dai figli dell’incanto

 

Organismo unicelle, sei fotosintetico

Ti nutri in minerali, che trovi là nei laghi

Ti usarono a Berlino, in zuppe dei soldati

L’autosufficienza, procuri ai tuoi affidati

 

Sopravvi in tutti, gli ambienti a var pH

Raddrizzi più terreni, e liquidi nel corpo

Ti assumo ora a digiuno, o in dispepsia

Con yogùrt e miele, la forza sia la mia

 

Gelìdium armansili, sei l’alga Kantèn

Da te s’estrae l’agàr, addensan famoso

Ant’infiammatorio, proteggi ogn’intestino

Se presa a dosi alte, sei purga lassativo

 

Klamàth efficace, rallen degenerazio[1]

antidepressiva, contieni antiossidanti

Immun regolatrice, cur traumi cerebrali

Sei base di catene, intere alimentari

 

20.000 specie, in grande flor batteri

Basica reazio fanno, dopo l’ingestione

Ricca in minerali, amminoaci vitamine

Regola intestino, e metabolismo fine

 

Alimenta tradizioni, in Messico e Asia

Abruzzo Sardegna, Polinesia subshara

Secolare spuntino, di indigeni scozzesi

Gallesi e irlandesi, fino ai giapponesi

 

Infus Alghe marine, rafforza cheratina

Di cellule del corpo, qual capelli e unghia

Riesce a eliminare, più metalli radioattivi

Assieme coi pesanti, in corpo molt’attivi

 

Adatte con la frutta, verdura e cereali

A fare compostaggio, in polvere od intere

Attento a quelle mare può esservi mercurio

Ricorda che metalli, assorbon dallo spurio

 

D’acqua dolce sen iodio, oppure dal mare

Di color verde azzurre, brune oppure rosse

Kombu Bretone, è detta Laminaria Digitata

Cornetto di mare, è Himanthalia Elongata

 

Le specie Porphyra, son dette pure Nori

La Lattuga di mare, e la Palmar Palmata

Undaria Pinnatifi, è detta pur Wakame

Spirulin Clorella, Klamath e altre varie

 

L’alga Fuco è detta, musco dell'irlanda

pur Quercia di mare, naufragio di sirena

Contièn più aminoaci, tra cui la lecitina

Emulsionan di grasso, che l’artèr raffina

 

in Irlanda la più usata, antiaci e digestivo

Contiene molto iodio, per l’ipo-tiroidismo

Che vitalità mentale, aiuta a rinnovare

Può in lattè bollito, intestin disinfettare

[2]

In Tibet la si crede, la forza degli Dei

la portan essiccata, in sacchettin al collo

dop’ore di cammino, sulle alte montagne

un pizzico di fuco, è integratore grande

 

Riduce la fatica, dolor affanno al petto

Così pur gli alpinisti, le portano rispetto

Fuco ai giapponesi, appar erba del cielo

Lor base delle dieta, longeva senza meno

 

Unica microalga, selvatica commestibi

Klamàth Azzurrogna, alga in puro lago[3]

Clorella e Spirulina, inver son coltivate

In pozze artificiali, che son fertilizzate

 

In pozze e stagni, pur poco profondi

Sviluppi e t’accresci, in liquam’immondi

Spirulin filamentosa, ben ti si raccoglie

Fonte della vita, Pan che fame toglie

 

Pur sette sorelle, ti ciban di petrolio

A produrre proteine, lucrare senza fine

A bestie e umani vendon, petroli derivati

Minata è sussistenza, e i monopol creati

 

Microrganismi cibi, son alghe nutrienti

Schiacciati ed essiccati, dann gli S.C.P

Proteine unicelle, da millenni consumate

Di formaggio gusto, quando son mangiate

 

Estraevano gli indiòs, dal lago Texcoco [4]

Una fangosa alga, con cui facean focacce

Così pure i Kenembu, dai laghi del Ciàd

La Spirulin platensis, tiran fuor di là 

 

L’alga Dunaliella, vive nel mar Morto

Alòfita che osmosi, bilancia dall’interno

Produce glicerina, per contener la spinta

Che l’acqua di quel mar, esercita convinta

 

Eucalipto della gomma, nei suoli più salini

Bene sopravvive, pompa àcqua dal suolo

Simbiosi tra interspecie, è vittoria della vita

Che genera se stessa, in ogni nuova sfida

 

La cellula baratta, continua con l’ambiente

Materia ed energia, scambia in sinergia

L’Esclericha Coli, si adatta all’intestino

Spegne alcuni enzimi, e gluco mangia fino

 

Le piante producono, materia vivente[5]

Dall’acqua e la CO2, a mezzo della luce

La luce minerale, si incorpora alle piante

Permea la materia, e ambiente circostante

 

Consuman gli animali, l’organica sostanza

Tutto ciò che vive, in non-vita tiene istanza

Scende giù dal sole, e nei vivi è circolante

In alto poi ritorna, grazie ai degradante

 

Funghi e batteri, lumache e protozoi

Disgregan organismi, ad opera di enzimi

I lieviti ad esempio, spezzano il glucosio

Per estrarre il sole, lavoran sen riposo

 

Gli enzimi catalizzan, a lungo ripetendo

Un ciclo metabolic, sùbstrato esaurendo

Se tieni ben fissati, li incolli o li confini

Li usi e li ri-usi, efficienti dentro ai tini

 

Ossigeno s’è poco, il ciclo sta incompleto

Lo zucchero è spezzato, fino a etilico livello

Quel a noi è prezioso,a lievito è uno scarto

Concentra in soluzione, lievi muor intanto

 

Più cellule aggregate, dan organi e tessuti

Assolvono funzioni, nei gruppi più sparuti

Collaboran dan vita, a più sistemi esperti

Scatole cinesi, o livelli via più aperti

 

Fenomeno di osmosi, pratican le celle

Tra due soluzioni, a diversa concentrazio

Passa la men densa, verso la più densa

Solvente nel soluto, stempera l’essenza

 

Più atomi diversi, danno più composti

Legati da elettroni, o iòn tra loro opposti

Trasportano gli enzimi, gli ioni idrogenò

Da zucchero ad O2, fornendo H2O

 

Molecole dell’acqua, in ioni dissociansi

Più H+ e OH-, dan acidi oppur basi

Scala del pH, misur concentrazione

Là nelle sostanze, dello idrogen-Ione

 

Sostanz in acqua sciolte, neutre son dette

Se H+ e OH-, non portano a sconnetter

Se H+ aumenta, chiamati acidi sono

Se aumenta OH-, basi o alcali intono

 

PH 7 dà equilibrio, tra gli acidi e le basi

È sangue e acqua pura, saliva con sudore

H+ decresce cioè pH cresce, avrai basicità

Tra 7 e l’otto scopri, mar e sua salinità

 

Il bicarbonato sodio, giunge al pH9

Fosfati e candeggina, a pH10 muove

La soda per bucato, a pH 12 ti giunge

L’idrossido di sodio, il 14 raggiunge

 

Quan cresce l’H+, pH scen man mano

PH 6 è urina e pioggia, l’aceto sta in p 4

Unito a cocacola, piogg’acide e spremute

A pH2 è il limone, e HCl a zero chiude

 

La cellula respira, là nei mitocondri

Un tempo avea batteri, ospiti simbionti

Piano l’ha integrati, entro i propri mondi

È il Dna che cresce, danzando girotondi

 

L’enzima clorofilla, è pigmento verde

Interno ai cloroplasti, di celle vegetali

Come i mitocondri, ha origin da simbiosi

Tra fotosin batteri, e le celle d’eucarioti

 

Cataboliche reazioni, degradano sostanze

Anaboliche all’opposto, aggregano sostanze

La sommatoria intera, di tutte le reazioni

È il metabolismo, o le metamorfo azioni

 

Carenza d’un enzima, materia grezza lascia

A monte di reazione, che resta ora bloccata

Carenza del prodotto, o tossicità del grezzo

Dan luogo a disfunzioni, d’ereditario prezzo

 

Enzimi hanno natura, animale o vegetale

Fungina oppure muffa, battere o lievitante

D’esèmpio n’è l’Endothia, o Mucor pusillus

Che assiem al mietei, fan cosè in surplus

 

Enzimi forniscono, l’energia ad innescare

Le reazioni capaci, di rompere un legame

Il sole va in glucosio, riesce in via di fuoco

Scende e sal sull’ali, dell’enzima cuoco

 

Cattura or clorofilla, la luce minerale

6 CO2 più 6H2O, con luce dan C6H12O6

Fotosintesi descrive, leggendo da sinistra

Ossidazion glucosio, leggendò da destra

[6]

 Veloce ossidazione, chiama combustione

Che acqua più calore, forma in produzione

Gran parte esser viventi, ricavano energia

Ossidando i loro corpi, CNOH in sinergia

 

Pur combustion metano, è respirazione

Più rapida che dà, calor liberazione

Una cellula consuma, milioni di ATP

Per far sua attività, di prote sintesi

 

L’Energia in surplus, deposita e ritira

Ogni quando serve, per far la proteina

Spende in commissioni, parte di energia

Dopo più passaggi, tributo all’entropia

 

Anaerobico respiro, è la fermentazione

Alcolica dei lieviti, o lattica in batteri

I lievi danno vino, birra e pure pane

Altri microbact, dan yogurt muscolare

 

Fenomen capricciosi, son da controllare

Come nel num tchai, puoi standardizzare

Incide là il tuo gusto, e l’ambien risorse

Costumi e tradizioni, e la fortuna forse

 

La birra è dominata, dai lievi Cerevisiae

Assieme ai Calbergensis, industria fa felice

I semi d’orzo malto, son fatti germinare

Per l’amido spezzare, e l’alcol generare

[7]

Producon l’amilasi, batteri assai simbionti

Che vivon nei bovini, intestini loro mondi

Mentre papaina, è un enzima proteasi

Scompone proteine, Papaia l’offre gratis

 

- enzima Maya papaya

Tuo enzima papaina, o Ababai Papaia

Predigerisce tutto, oh medicin dei Maya

Ammorbidisci carni, in acido o alcalino

Unico tra enzimi, sei gran vulcano fino

 

Su Yucatan t’offristi, a Cortes e sua ciurma

Risolsi indigestioni, di abbuffi a meraviglia

Or lui di là trapianta, in Pacifico versante

Dove Captan Cook, poi ti scopre amante

 

Ti porta in ogni dove, avventur oceani mari

Famosa diventasti, dei popol curi i mali

Nei climi tropicali, tu in gioia radicasti

E indigeni entusiasti, ti fecer miti e fasti

 

O alber medicina, tuo frutto acerbo è sacro

Tuo succo indigestione, solve come incanto

Tuo enzima selettivo, disgrega ciò ch’è morto

Guarisce più tumori, sen toccare il corpo

 

Process’infiammatori, porti a pus d’ascessi

Orecchie pelli e milza, con fegato tu sgrossi

Pur ulcer emorroidi, sfiammi a dar sorriso

Assieme le mammelle, macchie pelle e viso

 

Tuoi semi contro vermi, giù nell’intestino

Ferite or cicatrizzi, e tumor converti fino

Pur ananas d’Hawaii, tua piccola cugina

Un poco ti somiglia, in enzima bromelina

 

Batter zymomonas, succo àgave fermenta

Per scarto dona il Pulque, alcolica bevanda

Fissato è sul cotone, lavora di continuo

A trasformar biomassa, in combusto fino

 

I batteri lentamente, riportano equilibrio

Mangiano di tutto velen mercurio e piombo

Che ucciser pescatori, e i pesci dall’interno

Spezzan pure ferro, uranio umano inferno

 

Pur carie ai denti, mangian cibo e bevande

Arricchite esse stesse, con gran saccarosio

Si allevano in bocca, dan milion di batteri

Che vivon su gengive, tra acidi sentieri

 

Gli enzimi sono, maestri artigian esperti

Hanno forma chiave, precisa è loro azione

Selezionan serrature, tra migliaia di strati

Avviano le reazioni, che tosto tu constati

 

Gli efficien batteri, sai vengono inibiti

Da calore e freddo, oltremisur forniti

Amano un preciso, grado di pia-cca (pH)

Fuor sterile luogo, il più fortè l’attacca

 

Metano dai rifiuti, è il fatuo di palude

Brucia in cimiteri, pian che filtra in alto

L’usan da millenni, contàdin del Sichuàn[8]

Per cucinare cibi, e la casa a riscaldar

 

Tutte sacre vacche, del ruminar maestre

Batter simbio in ventre tengono da sempre

Che spezzan cellulosa, graduale pian piano

Così danno letame, e producono metano

 

Metanogeni batteri, quel che fan metano

Fermentano un composto, in un suolo buco

Sorgente di biogas, sono digestori vasche

Una per famiglia, assiem un paio vacche

 

I Rhizobium batteri, fissano l’azoto

A mezzo degli enzimi, di nitrogenasi

aggiungono a N2, il vitale H2 ione

a dare NH3, ammoniaca soluzione

[9]

Ammoniaca NH3 da protein disgregansi

Nel fegato diventa, l’urea da eliminare

Nel codice dei geni, è scritto in manifesto

Sequenze di processi, che portàn a questo

reazion acido latte, formaggi e tofu cina

 

Batteri streptococcus, fermentan ogni latte

L’enzima chimosina, o rennina fa il restante

Chimos viene estratta, da stomaco capretti

Prodotta la rennina, da muffe da funghetti

 

Rennina è da millenni, usata nell’oriente

Su soia a dare sufu, formaggi all’apparente

Mucor pusillus fungo, fermenta i semi soia

Quand’amido vien rotto, e germina la soia

 

Nomadi gli ebrei, con latte in otri ovin

Il latte in viaggio sbatte, separa le pallin

Quindi lo scolavan, per asciugar al sole

Poi col sale in vasi, fan conservazione

[10]

Usavano gli etruschi, aceto e latte fichi

Cynara cardunculus, per far tusciani caci

Assieme timo e zucca, e chiodi garofana

Quello Marzolino, persiste là in toscana

 

Polifemo nella grotta, fabbricava i caci

Coagulando il latte, con succo fico acid

Ippocrate ci parla, di caglio di animale

Alternativa attiva, all’enzima vegetale

 

Quello di cerbiatto, capretto oppur agnello

O l’interior di tasso, lepre pesce e uccello

Il caglio-in-pane era, gli intestin seccati

Mischiati con il latte, e latticin guastati

 

Caglio-in-acqua invece, è infusion vescica

Seccata e spezzettata, a dare gorgonzola

Mezzo grammo caglio, per un litro latte

Plinio e Columella, segnano da parte

 

Il Caglio è latte, parzialmente digerito

In stomaco intestino, d’un ovin da latte

È latte inacidito, usato ad ammucchiare

Chiazze di formaggio, ch’inizia a coagulare

 

I grumi sono messi, dentro degli stampi

Per farli stagionare, secondo usi locali

A termine processo, riman sostanza cotta

su fondo pentolone, e spesso vien ricotta

 

Per avere burro, puoi sbattere del latte

In un bottiglione, bene chiuso e stretto

Puoi ricavarne il ghee, burro senza grasso

Filtral in padella, da schium in alto e basso

 

Formaggio è una forma, di conservazione

Del grasso e caseina, di latte produzione

Presenti in sospensione, forma colloidale

Son fatti coagulare, con caglio d’animale

[11]

 

La coagulazione, avviene in due modi

Da latte inacidito, per natural bacillus

Oppure per azione, d’enzima coagulante

È fermentazione, il cuore per entrambe

 

Latte acido estate, a casa accade spesso

Pensi è andato male, inver divien caciotta

Ad oper di fermenti, sfuggiti a ser Pasteur

Che mangiano lattosio, moltiplicand in ser

 

Dan come prodotto, acido che abbassa

Il livello del pH, sin 4 punto cinque

Allor le caseine, precipitan sul posto

Insieme son unite, s’agglomerano tosto

 

Son forbìci invece, l’enzimi coagulanti

Tagliàn palline grosse, in diversi punti

Così che aderiranno, in unica massa

Ciò ben ci ricorda, l’impasto della pasta

 

Aci lattico alimenta, enzimi e vita lunga

Saprofiti batteri, simbionti nostro corpo

Contrasto di patoge, presenti pur nei denti

E cellule in tumore, cui pelle dan tormenti

 

Kefir tu ottieni se, a latte fresco aggiungi

Il grano di Kefir, che ha lieviti congiunti

Quel latte or digerito, a noi fa medicina

Tuberco e febbre tifo, difteri pur confina

[12]

Aiuta aci cloridri, in stomaco di anziani

Aci urico poi scaccia, da terre ed intestini

Poiché alimèn batteri, che solvono la gotta

Produrre aci lattì, fermentazion comporta

[13]

Il neonato che beve, il latte materno

Riceve alimento, perfetto ai suoi bisogni

Quel pastorizzato, integrato a vitamine

Diventa un alimento, di sintesi confine

 

Il latte di vaccina, ha 4 volte il calcio

3 volte proteine, rispetto a latte umano

Adatto a vitellini, che assorbon ogni cosa

Latte umano invece, ha più grassa posa

 

Pertanto se ingerisci, il latte di vaccina

Aumenta il desiderio, di dolci e saccarina

Fornisci del lattosio, che viene fermentato

Poiché l'enzim lattasi, è già dimenticato

[14]

 

Per produrre curd, il casalingo yogurt

Fai bollire il latte, per ven trenta minuti

Lascia raffreddare, con curd precedente

È fermento puro, 1 cucchiaio sufficiente

 

Dopo tre quattr’ore, è divenuto yogurt

Ideale è farlo a sera, così può riposare

Ben tutta la notte, coperto con un panno

Lassi è curd in acqua, diluito senz’affanno

 

Un paio giorni è buono, pure senza frigo

Mentre dentro questo, conserva 4 e più

Aggiungi pure miele, banana varia frutta

È grande digestivo, usato in Asia tutta

 

Yogurt fu svelato, da un lesto bizantino

A malato re di Francia, che fu ristabilito

A trentasette gradi, scalda un litro latte

Versaci l’enzima, e mescola costante

 

Metti se ti và, in vasetti ermetizzanti

Prèsso tepor caldo, 2 ore fermentanti

Quand’è crema densa, lascia raffreddar

Poni in frigo oppur, apri a degustar

[15]

 

- Tofu e miso

Inizia ogni pasto, con la zuppa di miso [16]

Piccol minestrone, verdur e alga wakame

Termina quel pasto, con cucchiain di miso

Migliora digestione, dei legumi e riso

 

Il miso liqui è dato, da soia fermentazio 

Riccò d’enzimi adatti, alla flora d’intestino

Non devi far bollire, aggiungi a fin cottura

Usa a insaporire, brodi e altra mistura

 

Tofu è un alimento, derivato dalla soia

Ricco in proteine, dei legumi in salamoia

Frantuma soia gialla, in acqua fai bollire

L’acqua estrae da soia, grasso e proteine

 

Ora hai latte soia, puoi far fermentare

Tratta col nigari, caglio miner vegetale[17]

La proteica parte, forma una sostanza

Precipita e coagula, tofu bella bianca

 

Troviamo doppio calcio, in sesàmo semi

Nelle verdi foglie, del cavolo e di alghe

In senape e rape, mandorle e crescione

Infine lo troviamo, nei sem di girasole

 


 

[1] il crollo del potere nutritivo di alimenti è causa principale di patologie degenerative, raffreddori costanti, influenze ed allergie, ansia e depressione, stanchezza e mancanza vitalità.

[2] Fuco depura le arterie e fa si che  molte donne, mantengano la linea snella grazie allo iodio e sali del mare. Nei luoghi dove si consuma nella dieta, non esistono malattie legate al gozzo della tiroide. Ecco un rimedio Irlandese per contusioni natto dalla leggenda della sirena naufragata: 120 gr di fuco in 2 litri di acqua. Lavate il fuco, tagliate a pezzi lasciando intatte le vescicole, fate bollire lentamente per mezz'ora finchè il liquido si riduca di 1 litro, raffreddare e filtrare. È ottimo per frizioni sui muscoli contusi assieme ad alcool.

[3] Klamath dal nome dal lago Upper Klamath in Oregon in un parco protetto, acque purissime, ha tutti e 20 gli aminoacidi, di cui gli 8 essenziali nelle proporzioni ideali, le sue proteine sono assimilabili al 73%, contro il 37% della Spirulina, il 20% della Clorella, e il 18% delle carni rosse.

[4] Lago d’acque alcaline del Messico. La Spirulina maxima è alga a forma di cavatappi, filamentosa e raggomitolata, sta  al grano 10 volte x ha terreno. Seccata al sole, contiene proteine fino al 70% del suo peso. SCP sta per single Cell Protein. Penicillina è muffa verdastra antibiotica, scoperta per caso da Fleming, su coltur abbandonata.

[5] Autotrofi: alghe e batteri; eterotrofi: i consumatori erbivori, carnivori e saprofiti. Monocotiledoni: banano, palme ecc.

[6] L’ossidazione degrada e scompone acqua e CO2 ritornando Luce e calore, Carbonio, Nitrogeno, ecc. ricordiamo che in presenza di poco O2, compare CO (ossidio di carbonio), gas che se respirato, porta graduale asfissia sino alla morte.

[7] Gli enzimi amilasi che spezzano l’amido, si formano solo durante la germinazione dei semi.

[8] L’uso del gas di palude, principalmente.metano CH4, è citato nell’I’King, il libro cinese delle Mutazioni, antico di 5000 anni. La società Hindi-Gobar vende tini digestori, nei villaggi rurali di Cina, india Indonesia e Thailandia.

[9] È prodotto anche idrogeno gassoso che altri batteri, produttor dell’enzima idrogenasi, scompongono in ioni.

[10] formaggio deriva dal formos, paniere di vimini nel quale gli allevatori delle steppe d’Asia, riponevano il latte cagliato di pecore e capre per dargli forma. Il latte caprino e ovino, lasciato in canestri di giunco o felce, conserva l’impronta (giuncata pugliese) e coagula da sè, (accelerato con rametti e latte di fico e semi di cardo). I batteri lattici di ceppi e specialità diverse, provengono dai foraggi, dalle mani o dal siero inacidito. Gli enzimi secreti da stomaci ruminanti lattanti (non svezzati) sono chimosina, pepsina gastrina. Oggi in commercio esiste il cagliolo, caglio d’agnello o di capretto, usato a produrre pecorino e caprino dal gusto forte, più efficiente e digeribile di quello bovino.

[11] Immagina il latte come una bacinella d’acqua dove il grasso son palline di ping-pong e la caseina (proteine) son palle più grosse. Affinché vi sia caciotta devon agglomerarsi le palline grandi in glomeri più compatti, che conterranno le palline di ping-pong e galleggeranno nel siero di latte vuoto. (legge it. 446/91 sulla chimosina, impone l’uso di caglio non OGM per avere formagg Doc)

[12] Più digeribile dello yogurt, nel Caucaso le mamme danno il Kefir ai loro bimbi al posto del latte intero a prevenir diarrea. Gli slavi son grandi consumatori di latti fermentati. In qualsiasi zona a clima temperato o caldo, in 24h il latte diventa acido con proprietà igienico-nutritive sue. Una porzione al giorno di yogurt (potassio, fosforo, calcio, vit.A, B), adatto a chi ha poco/nulla enzima lattosio, previene osteoporosi, migliora la flora potenzia l’immunità del tessuto linfatico delle mucose intestinali, protegge da colite e diarrea e riduce la placca batterica su cui prosperano i batteri carie.

[13] l’acido lattico prodotto da uno dei migliori amici dell’uomo, il  lactobacillus acidophilus o bulgaricus, (spontaneo o in commercio in colture miste, inoculato nel latte) distrugge gli organismi tossici ovunque, curando così la pelle, la carie dental e vari tipi di cancro. È contenuto pur nel latte appena munto acidulato con succo di limone o fatto fermentare con lievito amico, preso in qualunque erboristeria. Si trova poi in latte cagliato, pane nero lievitato, aringhe in salamoia, orticole conservate sott’aceto (salcrauti, kasher, cetrioli e barbabietole, lattuga amara, ravizzone, spinaci, indivia con anice, fagiolini, fagioli, foglie d’uva, pomodori verdi ecc.).

[14] Dopo lo svezzamento le cellule intestinali gradualmente dimenticano l’enzima che degrada il lattosio,  per cui ora, questo fermenta e si ha flatulenza.

[15] d’ora in poi conserva solo ¼ di tazza di yogurt già fatto per la prossima volta, l’acquisto del fermento serve sol la 1° volta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

tra Polline e glucosio, il Miele è medicina

 

Nettar spogliato, d’acqua in eccesso

Con zuccher cambiati, miele diventa

Sostanz’animale, che viene arricchita

Da enzimi di api, se è pre-digerita

 

La legge italiana, distingue nei mieli

Percentuale e natura, di nettàr vegetale

Ugual parti glucosio, fruttò e saccarosio

Dai nettàr dominati, del sol saccarosio

 

Glucosio e fruttosio, pur saccarosio

Legge ne impone, fin cinque per cento

Sebben siano assenti, nel nettare d’api

L'azione di enzimi, ne modifica l’acid

 

Gli acidi in miele, sono apporti da Api

Che danno l’aroma, e ne danno il pH

Che varia da 3, sin quattro pun cinque

l’enzima invertasi, saccarosio convince

 

A trasformarsi, in glucosio e fruttosio

Altri enzimi alla corte, l’amido spezzan

Fosfatasi e amilasi, catalasi e diastasi

Tutti portano in dote, vari sal minerali

 

I mieli brun scuro, ne sono i più ricchi

In modo marcato, rispetto gli ambrati

Miel di melata, castagno o querceto

Ha poco glucosio, cristallizza di meno

[18]

In presenza di aci, degrada il fruttosio

Idrossi-metil-furfurale, nel miele si forma

E aumenta col tempo, d’invecchiamento

Nel miele fresco, non tiene commento

 

Attività di nervi, di muscoli e del cuore

Dipende da glucosio, portato dal sangue

Vien zucchero più vivo, con sali e clorofilla

Canne e Barbabieto, estratto con distilla

 

Lo zucchero bianco, è vuota energia

Un chimico prodotto, di anti-fisiologia

È in zuccherifici, scaldato con solvente

Cotture ripetute, sbatacchio ricorrente

 

Poi la raffineria, purifica il prodotto

Con acido di calcio, e quello solforoso

Per dar colore bianco, ovvero saccarosio

Cibo privo d’acqua, io non me lo sposo

 

Scatena se ingerito, diverse più reazioni

E s’alza glicemia, assieme a eccitazioni

Segue spossatezza, di corpo della mente

Bisogno stimolanti, accende nuovamente

 

Questi a loro volta, dann’iperglicemìa

Seguita pure questa, da un'ipoglicemia

Lo zucchero nel sangue, gioca all’altalena

Innalza irritazione, stempera ogni vena

 

Zuccher si combina, facile col calcio

Per neutralizzarlo, corpo cerca il calcio

Lo toglie da riserve, denti e pure ossa

Fragili diventan, non reggono la scossa

 

Sistema immunitario, pian si neutralizza

Preso a lungo tempo, pur vizia l'intestino

Che pigro ti diventa, scopri conseguenza

Dà tossicomania, e crisi di astinenza

 

Provoca le placche, all'origine di carie

Turba l'equilibrio, di flora intestinale

Scatena i fermentanti, e i putrefattivo

Assiem a eccessi di, frutta oppure vino

 

Diabete è correlato, a zuccher raffinato

Bianco più trattto, da industria brevettato

Questi il buono miele, venne a relegare

Con esso la salute, di prevenir un male

 

Il miele riscaldato, rimargina le piaghe

Cura pur carbonchio, e l’ulcer purulenta

In unguento per ustioni, foruncoli e vaiolo

Poi cura le allergie, con polline suo oro

[19]

 

Contiene pur potassio, che assorbe umidità

In vasi terracotta, il miel puoi conservar

A ronzi dolor d’orecchi, versa gocce calde

Con zolfo e trementina, per bronchiti fatte

 

Fu miele e latte capra, contrò tubercolosi

Che cura pur notturna, enuresi irritazion

Leggero soporifer, contrasta or l’anemia

Suo rame attiva ferro, là in emoglobina

 

Energetico 6 volte, più di latte e carne

Sol dattero gli è avanti, valido nutriente

Il polline permise, ai cinesi sopravviver

Durante carestie, e nei giorni di confine

 

Lo pescano cinesi, da piant in fiòr su fiumi

Lo scarto di alveari, è pollin quasi puro

Polverizzato poi, filtrato è conservato

In recipien d’argilla, qual medico fidato

 

Il polline gà cura, tumor della mammella

E disturbi della psiche, nelle tribù indovina

Un pilota americano, in guerra torturato

Da quelle fu accudito, con polline curato

[20]

Usan polline aborige, a vincer impotenza

Normale se ci pensi, è fior sessual’essenza

In anziani calma attriti, tonsille artè indurite

Parali progressiva, nei Parkinson colpite

 

Fanerogame piante, producono dei fiori

Si aprono le antere, e il polline va fuori

Seme che poi viaggia, a fare fecondazio

A dorso gli insetti, oppur su vento spazio

[21]

Il polline raggiunge, l’ovario nel pistillo

Del fiore femminile, al fin di fecondarlo

Pollini diversi, han diverse vitamine

Enzimi fosfatasi, amilasi e proteine

 

Aminoacidi essenziali, più oligoelementi

Potassio con magnesio, calcio con silicio

Zolfo e manganese, rame ferro e cloro

Aromi ed alcaloidi, con basi di fosfòro

 

Il polline si spalma, ben su fette pane

Aggiungi pur del miele, del tutto naturale

Se il gusto suo non ami, polverizza e bevi

In un succo frutta, oppure come credi

 

Ha antibioti proprietà, su flora intestinale

Forte attivatore, nei malati può integrare

Riporta l’energia, dopo l’affaticamento

Stitico e astenia, gravidanza allattamento

 

Contrasta anoressia, rachitismo ed anemia

Rallenta senescenza, di cellula che invecchia

Se pensi che da esso, l’ape fà pappa real

Stimolante del cervello, e cellul muscolar

 

Se miele fa bene, ai bimbi ed anziani

Ai convalescenti, ai docenti e discenti

Contiene molt’acqua, che facile assorbe

Da quell’ambiente, che ne ospita scorte

 

Un miel fermentato, dà un idromele

Bevanda di Odino, aggiunta di spezie

Lo puoi preparare, facendo scaldare

Acqua con miele, sino a dimezzare

 

Con cannella e limone, potrà macerare

Dopo d’un mese, potrai consumare

Un altro sistema, è con lievito birra

Versato in boccione, in tiepida mirra

[22]

Tappa boccione, acqua in gorgogliatore

Fai fermentare, per un mese boccione

Poi metti in bottiglia, di vetro scuro

In fresca cantina, invecchi più puro

 


[16] In commercio ha nome di salsa di soia, esiste pur d’orzo, miglio, ecc. nella zuppa di miso vanno bene alghe kombu, iziki, arame dulse, nori e laminarie. Il miso liquido è ottenuto facendo fermentare per anni una miscela di sale, soia e cereali

[17] sale marino in prevalenza cloruro di magnesio. Il tofu non offre un particolar sapore, si combina bene con tutte pietanze.

[18] Tra i due zuccheri principali del miele, il glucosio è quello meno solubile e tende a cristallizzare; quanto più è elevato tanto prima si  realizza il fenomeno. Viceversa, mieli ricchi in fruttosio rimangono liquidi a lungo. La cristallizzazione è rallentata col riscaldamento, poiché i granuli di glucosio vcngono sciolti.

[19] il miele contiene aminoacidi, acido acetico, citrico, malico, formico; il polline in esso contenuto immunizza da allergie e febbre da fieno, in modo naturale e in rinnovo continuato. Un impiastro miel e fichi libera pelle da cattivi umori e scrofola.

[20] al tenente Thomas J. Tretheway, pilota americano nella II guerra, fatto prigioniero dai giapponesi nel sud della Cina, furono bruciati i piedi per scoraggiarne la fuga. Fuggito cmq nella foresta, ormai privo di sensi, venne raccolto da una tribù nativa che lo curò con impiastri di polline e miele caldo sulle parti ferite, arrestando e guarendo la cancrena! La sua dieta iniziale fu pollne, frutta, tè e brodo, poi miele, pani di polline, pesce, verdura, ecc. Una volta rientrato, descrisse i suoi nativi soccorritori: alti, snelli, pacifici e con denti sani.

[21] imenotteri, ditteri e coleotteri, assicurano tal fecondazione.

[22] 2 kg di miele, in 3 litri d’acqua, il tutto in bottiglione da 5 litri con tappo gorgogliatore in cui metti dell’acqua. Attiva lievito di birra, diluendolo in acqua tiepida e aggiungilo. Il gorgogliare d’acqua ti informa sulla fermentaz. aspetta1 mese

[23]Dopo 10gg, si parte con tre punture al dì. Il peso specifico dell’apitoxina è 1,1313, mentre il pH da reazione acida. Russi e canadesi han verificato sia un azione sul SNC sia una protezione da lesioni da radiazioni, nei trattamenti anticancro

[24] Circa tre punture al secondo. Una puntura rilascia 0.012mg di apitoxina. le sue proprietà di cura, son legate al fosfato di magnesio, mg3(PO4)2.

[25] 10.000 api circa

[26] L’aldeide formica, gas soffocante e lacrimogeno, produce acido formico, solubile in acqua ed energico disinfettante (ossidante), suoi derivati: formalina, formolo e lisoformio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

velen è apipuntura, con propol cera fina

(ai medici pionieri P. Semmelweis e Philip Terc)

 

(Ricetta vernice: 30% propoli, 15% cera, 55% olio di lino)

 

Il medico viennese, Philip Semmelweis

Diede l’antisettica, a ostetricia e chirurgia

Azzerò negli ospedali, la mortalità materna

Molto fu osteggiato, da un ingrata Vienna

 

Altro medico austriaco, fu Philip Terc

Riscoprì l’apipuntura, grazie ai suoi dolori

lottò col dogmatismo, della dotta Vienna

scoperte lui salvò, migrando in altra terra

 

Nel millenove 10, pubblicò i suoi risultati Segue nel Giappone, agopuntura con le api

Trattano fra l’altre, reumatiche affezioni

Epilessìa asma flebiti, arter ipertensioni

 

Il velen possiede, terapeutiche proprietà

fluidifica il tuo sangue, dà al cuor tonicità

Cura bronchiti, e l’occhio infiammazione

Su pelle è un revulsivo, e vasodilatatore

 

Rimedio omeopatico, per puntur d'insetti

In presenza di dolore, rossore e gonfiore

Adatto in tutti i casi, di ritenzione d'acqua

Rigonfiamento artrite, e per edemi labbra

 

In casi molto rari, iper-allergici soggetti

Han choc anafilattico, o stato comatoso

Dolor gonfiore edema, è tossicità locale

Crampi e convulsioni, se essa è generale

 

Di norma sui soggetti, a contatto con le api

De-sensi-bilizzazione, cresce progressiva

Dopo alcuni mesi, vari sintomi puntura

Cessano del tutto, assieme alla paura

 

Usavano gli egizi, sfregar parti dolenti

Con le api morte o, punture di api vive

Il  veleno ha più virtù, quando inoculato

Per gotta e reumatismi, eccolo applicato

 

La sciatica e le artriti, neuriti e nevralgie

Pur contro la malaria, dà i suoi benefici

Par che molti casi, di peste e di colera

Furono curati, puntur mattina e sera

 

Questo trattamento, per varie settimane

Un massimo di 100, puntur somministrate

Una il primo giorno, due il secondo giorno

Crescono le dosi, di numero ogni giorno

[23]

L’africana ape, più piccola al contempo[24]

Produce più punture, per unità di tempo

Carlo magno e Ivan, i più celebri pazienti

Fecero le cure, senza far commenti

 

Puntur diretta di ape, tenuta per le ali

Con una pinzetta, o farmaco iniezioni

Raccolta del veleno, 1 gram a chilo d’api[25]

In minuti venti, puoi far coi russi dati

 

Ogni quindi giorni, in periodo di fioritura

Sottoporre l’ape, a leggera scossa elettra

Con un telaio in legno, con fil sottil di rame

Distanti tre millìm, scoperti e senza guaine

 

Sotto i conduttori, disposta è lastra vetro

Coperta con un foglio, ben sottil di silicone

L’oggetto viene posto, a ingresso fori fini

Così tutte le api, dovran passare i fili

 

L'ape reagisce, emettendo una goccina

S’accumula il velen, sulla vetrin lastrina

Ha forma di cristalli, si raschia con lametta

Mentre silicone, pungiglion rilascia in fretta

 

L’ape così non strappa, suo organ difensore

Sebbene trattamento, renda più aggressiva

È ben che tal’apiario, sia lontan d’abitazioni

Dopo dieci giorni, normalizzan condizioni

 

L’enzimi del veleno, maggiori in primavera

Contengon apamina, che ha SNC per sfera

Secreto da 2 ghiandol, antibiotico potente

Attivo trenta volte, più di velen serpente

 

Com l’altro è inefficace, preso per via orale

Composto d’acqua, aci formico[26] e triptofan

Iodio e potassio, cloro calcio e dopamina

Magnesio manganese, e noradrenalina

 

Il veleno d’ape è, di colore trasparente

Sapore amaro acre, è un acido reagente

Solubile nell’acqua, degrada facilmente

A causa di ossidanti, alcol e altro agente

 

Rapidamente secca, come sperma umano

È forte stimolante, di liscià muscolatura

Inibito viene, da ptialina e pancreatina

Enzimi digestivi, com renina o papaina

 

Ha effetto neuro-tossico, anestetico locale

Migliora fegat e cervello, accelera il respiro

Saldo di fratture, aumenta ossigen e calore

È agente immunizzante, e radio-protettore

 

- propoli e cera

Dal greco propolis, davanti alla città

In quanto le api, l’usano a sbarrare

L'ingresso di alveare, a scopo di difesa

Mastice e vernice, spande aroma intesa

 

Il propol  disinfetta, gli alveoli dell’arnia

È raccolto esterno, ed elaborato interno

Enzimi e secrezioni, a balsamo dan forma

La linfa della pianta, in essenza si trasforma

 

Miscela di sostanze, gommose e resinose

Raccolte su corteccia, o le gemme piante

Resine di quercia, betulla e ippocastano

Conifere e ciliegio, salice ed ontano

 

Il propoli contiene, sostan battericide

Molti antiossidanti, e varie funghicide

Enzimi inibitori, del germinar del seme

Pur la cera favi, pochino ne contiene

 

Solubile nell'alcol, ammoniaca ed acetone

Ha un sapore acre, e variabile ha colore

Da giallo chiaro al verde, sin a bruno scuro

duràn combustione, sprigion balsamo puro

 

Friabil duro a 15°, ammorbidisce sui 30

Liquefa e si separa, sui 60 in due parti

Aromatico liquido, che in alto galleggia

viscosa cera su fondo, malleabile pongo

 

Usato in Egitto, nell'imbalsa-mazione

Profumo per Grecia, antibioti per gl’Inca

Soldati romani, una pallina avean sempre

Per cicatrizzare, ferite d’arma fendente

 

150 grammi l'anno, produce italic’ape

Quella del Caucaso, tre volte ad alveare

Per questo è utilizzato, molto nelle russe

Popol medicine, per pelle e per la tosse

 

Vendon farmacie, l’Oleum propolis

Soluzion nell'olio, di mandorle o d’oliva

Unguento che spalmato, contro le infezioni

Rigenera i tessuti, in ferite e pur’ustioni

 

In quei rari casi, dove manca sinergia

Contatto con la pelle, può dar un allergia

L’Acqua propolìs, n’è soluzione acquosa

Per sciacqui o gargarismi, fatti senza posa

 

Protegge le ferite, pur della potatura

Là nelle piante, che stimola all’istante

Silice zolfo e sodio, vanno ad integrare

Buon insetticida, e anti-gritto-game

 

Nell'affumicatore, per calmar le api

Brucian pezzettini, profumo spande ali

Gradevole assai, al camino d'inverno

Bruciane un pò, focolar fa più bello

 

Miscelato con olio, o cera di api

Brucia in incenso, fragranze soavi

Incenso d’amore, predispon devozione

se lo impieghi per tantra, o meditazione

 

la cera è mscela, di alcol e acidi grassi

Rammollisce al calore, fonde 62 gradi

Pesa meno dell'acqua, dove galleggia

In acqua bollente, fondila egregia

 

La cera di opercoli, è recuperata

Prima che i favi, sian centrifugati

In tiepida acqua, lava e fai fusione

Filtra e raffredda, in decantazione

 

Elimina il residuo, raccolto sul fondo

Impurità che serve, molto più alle piante

La cera vien fusa, insaponando gli stampi

Così ch’estrazione, la fai in poch’istanti

 

Se difficile trovi, estrar pani da stampi

Introduci nel freezer, per venti minuti

Puoi bollir per un'ora, la cera ottenuta

In tegame d’inòx, se la vuoi steril pura

 

Con stampo a pressione, fan fogli di cera

Per nuovi nidi, cento grammi ogni tela

Se vuoi farli da te, io questo non so

Prova e riprova, fai la traccia sennò

 

Usa cera di api, a lucidare mobilia

Un tempo la cera, era fon di pecunia

Per un kilo di cera, dieci kili di miele

Spendon le api, tu capisci conviene

 

Resin-cera mista, usata in mal di schiena

Allevia reumatismi, è crema ammorbidente

Candele e statuette, se sta a bagnomaria

Vince scottature, assieme a olio d'oliva.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


agrobuti.net - info@agrobuti.net